Corro da sempre, correre era il mio gioco preferito fin da piccolissimo!

Ricordo che non avevo neanche 10 anni e andavo a prendere il latte, al bar che stava a 300mt da casa, correndo a tutta e ricordo che ogni volta provavo a migliorarmi…

Correre quindi è per me un gioco e insieme una sfida con me stesso.

Ricordo però anche un altro aneddoto del mio passato:

Una volta smisi di correre per qualche mese a causa di un infortunio, non avevo il pensiero di ricominciare ma un giorno quando ormai ero guarito, per tornare a casa invece di prendere l’autobus mi misi a correre.

Fu un gesto d’istinto e da quello ho capito che, oltre ad essere un gioco e una sfida, la corsa per me è istinto.

Nel tempo poi, andando alle gare con mio papà, ho imparato a vedere la corsa come un modo per conoscere posti nuovi e farmi nuovi amici.

Non ultimo ho capito che la corsa è anche salute, sicuramente ci aiuta a stare meglio.

Per finire posso dire che tutto sommato è anche un bel mezzo di locomozione, tante volte mi ha permesso di raggiungere un sacco di posti: qualche volta ci sono andato anche al mare che da Roma è vicino… dista solo una trentina di km!