Sono felice di essere di nuovo qui a scrivere, sia perché mi fa piacere condividere le mie esperienze con chi ha il piacere di leggerle, sia perché è un modo che ho per riflettere sulle mie giornate e su me stesso.
Pochi giorni fa la festa della mia società Calcaterra sport ASD mi ha regalato una splendida emozione, poi ho continuato gli allenamenti fino a giovedì sera quando ho avuto un inconveniente. :-) Ma ora comincerò a raccontare dei mie ultimi due giorni.
Sono appena tornato da un fine settimana a Parma esperienza magnifica anche se all’inizio è cominciata male. Sono partito ieri da Roma con una pioggia battente che non solo mi ha fatto arrivare bagnato alla stazione ma che ha fatto anche cancellare il treno regionale che avrebbe dovuto portarmi al mio Frecciarossa. Giovedì sera a causa della mia perenne distrazione mi sono infilato un’asta di metallo in un occhio, mi hanno portato subito al pronto soccorso oftalmico dove dopo avermi medicato e bendato mi hanno dato tre giorni di prognosi. Con un occhio solo non è facile muoversi ma io non volevo rinunciare alla parola data agli amici Parmigiani e così sono partito lo stesso. Ieri, una volta capito che il regionale era stato sospeso ho cercato altri modi per raggiungere lo scalo Roma Tiburtina ma nonostante la corsa in stazione e quella per prendere la metro sono arrivato al mio binario con 3′ di ritardo e aimè del treno non c’era più traccia! Sono comunque riuscito a salire sul frecciarossa successivo ma non essendoci posto ho viaggiato fino a Firenze quasi sempre in piedi, anche se sarebbe stato meglio il sempre in piedi, infatti nell’unico momento nel quale mi sono seduto nello sgabello del vagone bar, ho sentito un crack e ho verificato che il mio telefono non era più utilizzabile! :-) Per fortuna però non mi sono abbattuto e una volta giunto a destinazione è cominciato ad andare tutto per il meglio. Appena sceso ho incontrato l’amico Corrado che mi ha accompagnato in albergo e subito dopo ho pranzato con lui in un locale caratteristico. Successivamente sono andato a fare da starter alle 6 competizioni nelle quali più di 100 tra bimbi e ragazzi si sono cimentati in entusiasmanti gare dai 200 ai 600 metri, poi un’intervista in una radio locale e subito dopo sono salito sul palco allestito nelle vicinanze per una piacevole chiacchierata pubblica con il bravissimo Daniele Menarini, coodirettore della conosciutissima rivista Correre. Dopo, cena al pasta party in piacevole compagnia di tanti amici. Questa mattina invece ho voluto prendere parte ad una gara di 10 km che si teneva sulle strade di Parma. Avrei voluto correrla solo per allenamento, piano, ma la voglia dopo due giorni di stop forzato è stata troppo forte e così ho chiuso in 33′ 19″ con un per me onorevole terzo posto. Grazie http://www.forrestgroupminerva.it/ . Ora mancano cinque giorni e mezzo alla partenza del mondiale della 100 km, nella quale ho avuto il piacere di essere stato convocato a rappresentare la mia cara Italia, ma non posso dire di stare ne bene ne male. Domani 16 km, martedì 14km, mercoledì 12km, giovedì 10km, venerdì riposo, poi vedremo che succede. Il mio obiettivo è di onorare la maglia Azzurra correndo in maniera intelligente e leale e provando a scendere sotto le sette ore. A Winschoten (dove ci sarà il mondiale 2015 della 100km), ho corso nel 2007, unico mio ritiro in Nazionale, e nel 2011 quando vinsi con un tempo inferiore alle 6 ore e 30′. Cercherò di mettercela tutta ma so che sarà difficile perché non riesco a capire il mio stato di forma e non so fino a che punto sia opportuno che io mi spinga.
GRAZIE, BUONE CORSE A TUTTI.
Giorgio

8 thoughts on “Mancano 5 giorni al mezzo al mio mondiale della 100km

  1. Purtroppo quest’anno non potrò esserci. Nel 2011 ho gareggiato nella 50 km proprio per gustarmi la gara dal di dentro, fu bellissimo. A Winschoten c’è sempre una bellissima atmosfera, sono sicuro che darai come al solito il meglio di te stesso e farai una grande gara, vai Giorgio!

  2. Non ti preoccupare per te sarà sempre un successo anche se va male, cosa difficilissima. Grazie di tutto quello che dai a noi semplici maratoneti della domenica. Guerino PASQUALE

  3. Grande Giorgio, ti ho conosciuto in pista alla Farnesina e incontrato in giro per le gare del Lazio, preciso, meticoloso, riservato e disponibile. Questa è l’immagine che mi sono fatto di te, un esempio per tutti. Un riferimento da seguire sempre!!!!

  4. In bocca al lupo, comunque vada sappiamo che il nostro paese è stato rappresentato nel modo migliore possibile, da tutti voi. E direi che è probabile che andrà molto meglio di Doha, (se non cadi per le scale dell’albergo).

  5. Forza Giorgio!!! Prova a vincere anche questo…per tutti noi runners tuoi tifosi!!!
    IN BOCCA AL LUPO!

    Marco

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website