Negli ultimi quattro giorni prima del mondiale ho cercato di essere più previdente possibile (lo so, avrei dovuto cominciare prima :-) ),  ho mangiato e dormito bene cercando di non stancarmi troppo, e ci sono riuscito quasi totalmente. La mattina mi sono presentato alla gara abbastanza sereno. I primi km li ho corsi in tranquillità con il gruppo di testa, poi li ho lasciati andare quando dai 3′ 48″ al km hanno aumentato, non perché non ce la facessi ma per non esagerare nella prima parte. Sono rimasto da solo e da solo ho praticamente chiuso tutto il resto della gara. Fino al 60 km ho tenuto più o meno i 3′ 50″ al km senza faticare più del dovuto, rimanendo concentrato e sereno, poi un leggero calo, ho cominciato a vedere qualche mille sopra i 4′ Al km e  deciso di non rischiare, ho pensato al podio di squadra e mi sono detto: se dovessi scoppiare perderei troppi minuti preziosi e potrei vanificare anche gli sforzi dei miei compagni. Così  mi sono adagiato a correre a 4’12” / 4′ 15″ al km,  tranne gli ultimi km quando sono riuscito a ricorrere sotto i 3’55” al km. Non è stata una gara delle più faticose, il ricordo delle mie ultime 100 km dove purtroppo ho avuto crisi importanti mi ha portato alla prudenza, ma non ho rammarichi, all’inizio ci ho provato poi quando ho sentito sensazioni diverse ho cercato di ascoltarmi e di non rischiare. La cosa bella è che ho ancora voglia di correre e che se potrò, farò altre 100 km: detto il giorno dopo di una 100 km ha più valore. :-).  Certo vedere che ho corso la seconda parte più lentamente mi fa pensare di non essere stato bravo nella gestione dello sforzo, vedere il mio tempo 14 minuti più alto del mio personale mi fa pensare al tempo che passa, ma sono comunque contento del mio risultato! Grazie a tutti quelli che mi hanno seguito e che hanno tifato per me.

Giorgio Calcaterra

 

10 thoughts on “Mondiale 100 km 12,092015 Winschoten (Olanda)

  1. Caro GIORGIO prima cosa SUPER COMPLIMENTI.. Sei il più GRANDE non solo per i risultati che hai ottenuto ma sopratutto per la tua UMILTÀ E DETERMINAZIONE nel continuare a fare IMPRESE EPICHE come se fosse tutto normale… Rende normale il difficile fa di te un VERO FUORICLASSE…! Sei un esempio per tutti i Runner…continua ad emozionarci con le tue imprese così che il Runner possa diffondersi sempre più. ognindisciplina ha bisogno del suo CAMPIONE per diffondersi. Vedi Valentino Rossi, Alberto Tomba, i fratelli Abbagnale… Ecc…
    Grz
    Roxi Run

  2. Immenso… Sei stato un grande. Ti ho seguito e tifato per te, ho aspettato con ansia questo 12 settembre. E non hai deluso. Sei un grande. Il grande Giorgio Calcaterra.

  3. sei unico al mondo! sarà banale ..scontato.. scritto, detto, ridetto..ma come Calcaterra non ci sarà mai nessuno altro! Grazie GRANDE GIORGIO!

  4. Ciao Giorgio, tu più di tanti (tutti?) i centochilometristi sai che quella distanza non si improvvisa, lasciar andare il gruppo di testa per gestirti al meglio vale tanto di più se c’è di mezzo anche la possibilità di un alloro di squadra.
    Complimenti per il bronzo mondiale, e grazie per le emozioni che ci regali!

  5. Giorgio tu sei un campione a prescindere chiunque come me corra anche se a livello amatoriale fa di te un punto di riferimento. Ti ammiro non solo per la tua grandezza ma soprattutto per la tua immensa umiltà…quella di saper essere te stesso anche nelle giornate storte. Grazie… sempre al tuo fianco. Francesco.

  6. GRANDE GIORGIO..!!! IMPRESA IMMENSA..!!! VISSUTA CON GIOIA, UMILTA’ E CONSAPEVOLEZZA.
    …SEI UN CAMPIONE NELLO SPORT (…E SU QUESTO PENSO CHE NESSUNO ABBIA ALCUN DUBBIO..) E NELLA VITA, COME UOMO (…SEI E RIMARRAI SEMPRE UN ESEMPIO CONTINUO PER TUTTI NOI..)!
    GRAZIE DI CUORE GIORGIO..!!

    DAVIDE

  7. Grandee.. Davverooo..
    Ma è vero che il 25/10 sarai alla maratona di Lucca?
    Sono iscritta anche io alla 42!
    Per me è la prima volta che provo 2maratone a 5mesi di distanza..
    E ho già in mente di provare la 50 di Romagna, chissà..
    Speriamo bene! Un saluto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website